Casagiardino

Il cavolo ornamentale, Brassica olearacea, è una varietà di cavolo acephala (senza testa) che appartiene alla famiglia delle Brassicaceae o Cruciferae, che viene coltivato a scopo ornamentale. La pianta, come nel Cavolo Cappuccio e nel Cavolo Verza, presenta una compatta rosetta centrale formata da numerose foglie alterne con lamina profondamente incisa, priva di stipole e ricce ai bordi. I colori delle foglie vanno dal bianco al crema, dal rosa al violetto con diverse sfumature di verde ai bordi.  Predilige i luoghi luminosi e soleggiati per diverse ore al giorno. Resiste anche a temperature molto rigide anche se teme le gelate notturne. Si adatta a qualunque tipo di terreno sciolto, umido e ben drenato, preferibilmente miscelato con una parte di sabbia. Le annaffiature devono essere egolari e costanti soprattutto nei periodi di prolungata siccità in modo da mantenere il terreno sempre umido.

Coltivazione in vaso: Questo tipo di pianta può essere coltivata in singoli vasi o in gruppo in fioriere rettangolari utilizzando del terriccio costituito da 2/3 di torba, 1/3 di terriccio universale. Per favorire il drenaggio sistemare sul fondo del contenitore un leggero strato di ghiaia grossolana o argilla espansa. Per mantenere il terreno umido è meglio somministrare poca acqua giorni alterni. Le piantine tendono a crescere in pochissimo tempo e, vanno poi trapiantate in vasi più grandi;  per una colorazione intensa e vivace, coltivare il cavolo ornamentale in luoghi soleggiati per almeno 2 – 3 ore al giorno. Nei luoghi scarsamente soleggiati le foglie avranno dimensioni ridotte e colori sbiaditi.

Malattie, parassiti: Come tutte le altre varietà questa pianta teme l’attacco: degli afidi che fanno accartocciare le foglie; delle lumache e soprattutto dalle larve ( bruchi) della Cavolaia e della Tortrice che rosicchiando le sue foglie ne compromettono l’aspetto estetico. A scopo preventivo effettuare almeno 1 volta un trattamento con un  prodotto ad ampio spettro.